– Sfocatura –

Un’ immagine , nella quale si riesce a percepire lo sfondo ma non il volto con nitidezza .

È così che , in certi momenti , succube del suo io , lei reagisce , distorgendo ciò che è vero , reale e buono in poco chiaro .

Non più con lucidità ma in preda alle sue emozioni , alle sue paure , alle sue sensibili fragilità , si trova a percorrere tratti di nebbia tra il correre ed il respirare .

Eppure le ripetono che è forte , magari lo sarà ma lei lo deve ancora scoprire .

Forse una cosa la sta capendo ; che ogni qualvolta arriva la nebbia , al posto di disperare non vedendo più la sua guida cometa , deve semplicemente andare avanti , senza paura , perché si sa , vedere la nebbia non vuol dire che il cielo sia scomparso ma solo momentaneamente coperto .

Si , semplicemente andare avanti non più usando lo sguardo per sentirsi sicura ; quando s’accieca la vista si può sempre usare il senso del tatto per continuare a camminare .

È così che sta imparando ad allungare le braccia davanti a lei , in modo tale da sentire sempre e comunque quella dolce ed unica presenza che la sostiene .

Ciò che sente diventa sempre più forte di ciò che può vedere o meno ed è questo che lei sta rincorrendo ; sole , pioggia , neve , uragani , tempeste non saranno in grado di farla perdere .

Perché non solo “sente” , ma ci crede , con tutta se stessa , ci crede .

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria