– Viaggi(am)o –

E si cammina toccando sabbia che scotta e ghiaccio che brucia .

Due materiali diversi , di posti diversi , che nella loro fusione raggiungono una stessa temperatura , una stessa distesa , uno stesso intenso miraggio .

Ci si perde in balia di suoni mai ascoltati e di acque mai bevute ; finiti qui , dove anche un piccolo soffio di vento sa parlare forte .

E se ci si fonde ancora , sciogliersi non sarà un rischio ma una forte conquista ; conquista suonata da strumenti che ancora non sono stati inventati , unici , inimmaginabili .

Inimmaginabile è pure quello scontro di eventi atmosferici su di noi ; come non bastasse tutta l’elettricità che c’è .

Alla scoperta di nuovi profumi , nuovi voli , nuovi momenti , nuovi noi .

Movimenti che s’intrecciano l’uno con l’altro , sorretti da un filo di seta rosso ; filo che con forza li guida e li inebria dal basso verso l’altro .

Turbini di ricerca , prese accattivanti , arrivo improvviso , abbandono immenso .

Un viaggio in questo noi , senza prezzo ma con un valore inestimabile .

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria