– Amore d’arco –

Eppure , se ne stava sempre allo stesso posto , immobilizzata da tutto ciò che le scorreva fin sotto la pelle .

In effetti , non desiderava altro che questo ; continuare ad alimentare , a tener in vita , quel colare di emozioni che la dissetavano .

S’impegnava in questo suo desiderio , espresso già dai suoi soli occhi , così tanto , che si muniva d’arco e frecce , per ricatturare nuovamente , ancora ed ancora , ogni bella agitazione che sembrava volerle scappare da dentro ; la mirava e la riportava a sé , per continuare a sentirla volare tra le pareti della sua anima .

Pareti che cambiavano pittura ad ogni rimbombo del cuore , ed , ultimamente , di rimbombi , se ne sentiva in abbondanza .

Il suo arco era dotato di molteplici ed invincibili funzioni ; riacquistare , catturare , sigillare , imprimere , difendere .

Nessuna minaccia esterna era in grado di batterla ; lei credeva nella potenza dei suoi sentimenti , si , in questo era spontaneamente e sorprendentemente testarda .

D’altronde , chi lascerebbe far scivolare una così tale aspersione idolatra di cura , tenerezza ed amorevolezza ? Chi ?! .

Lei certamente , no .

Così passava le sue giornate , a baciare ogni sua freccia ed a tergere il suo possente arco ; con la fierezza di chi ama ciò che fa e con la consapevolezza di non perderlo .

Il suo arco era ciò che la salvava da ogni tentativo d’arresa nel sorridere ; così sorrideva sempre , anche quando le lacrime di stanchezza e paura volevano uscire prendendo il sopravvento , si , lei sorrideva .

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

7 replies