– Farò finta –

Sfiorare con le dita quest’acqua, così piatta, fa salire in me quella ricerca di tumulti e battiti forti in grado di smuovere un intero mare.

Ho bisogno di cure dicono, ma non sanno che l’unica medicina che voglio, l’unica in grado di operare in me, sei tu.

Tu con quelle parole, dette in silenzio, che non conosco; tu con le tue rime baciate da te,da me, da noi.

Ora che mi trovo seduta, non posso cadere, sono difesa dal mio molo, non farò rumore singhiozzando nell’acqua.

Dico davvero, l’unico rumore, se fossi qui, sarebbe il battito delle mie ciglia, anche loro incantate.

L’unico rumore che sentiresti sarebbe il passo del mio cuore diretto al tuo, grande, bello, amabilmente testardo, incredibilmente fragile cuore.

Volerti cambiare sarebbe come non volerti amare; se cambiassi non saresti più cosi dolcemente bello. 

Socchiudo le mie mani nell’attesa che tu me le apra per farle intrecciare al tuo collo, bello, pure il tuo collo.

Stringerò l’aria che vuole abbracciarmi facendo finta che sia tu.

Si, facendo finta che sia tu.


Lettera ad un amore”

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

7 replies