– Mi hai donato –

In un momento in cui il grigio aveva sovrastato l’azzurro dei miei occhi, quanto non ridevano più, tu, mi hai donato il sorriso, quello vero; il giocare, quello bello.

In una strada in cui l’asfalto si era diviso, spezzato, rotto, quanto erano state le mie dure cadute, tu, mi hai donato una mano in grado di sorreggermi, facendomi camminare come se sotto le mie scarpe ci fossero solo nuvole, quelle vere; il sostegno, quello bello.

In una vita in cui le presenze erano diventate sempre e comunque assenze, quanto era sempre tutto difficile, tu, mi hai donato un braccio stabile al quale aggrapparmi, facendo battere il mio cuore di nuovi ritmi, presenza, quella vera; fiducia, quella bella.

In un volto che aveva dimenticato il sapore lasciato da una carezza, quanto erano stati gli schiaffi, tu, mi hai donato tenerezza, sciogliendo ogni parte di me, dolcezza, quella vera; abbandono, quello bello.

In uno spazio dove le mie braccia non arrivavano più, tanto erano stati i fallimenti in ogni tentativo, tu, mi hai donato una scala fatta d’amore, facendomi arrivare a toccare cose che credevo oramai perse, coraggio, quello vero; sollevamento, quello bello.

Nel tunnel in cui io non credevo in me stessa, quanto erano state inconcludenti e brevi le luci delle mie idee, tu,mi hai donato quel calore capace d’illuminare ogni cosa, fino alla più profonda, portandomi autostima, quella vera; realizzazione, quella bella.

Nel corpo in cui ogni nota si era fermata non suonando più il rumore di un abbraccio, quanto era stato sottovalutato e non rispettato, tu, mi hai donato un abbraccio, portandomi rispetto, quello vero; musica, quella bella.

“Lettera ad un amore”

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria