– Mio Re –

Re di cuori, sei forse stanco?

T’ho preparato un trono adatto a te, affinché tu possa guardare me, seduto, mentre il rumore del mio vivere ti leghi nei tuoi pensieri.

Stai seduto, ci penserò io ad ogni cosa da cogliere, coltivare e custodire per la nostra storia.

Stai pur seduto lì, dipingerò io, sulle pareti di questa stanza, ciò che i tuoi occhi vogliono dire, sospirare, leggere.

Re di cuori a cosa stai pensando?

Io sono qui, il trono l’ho scaldato con tutto ciò che il mio cuore cuoce ogni giorno, su questo rame, su questi carboni ardenti.

Liberamente e profondamente siediti ti prego, lo giuro cullerò ogni nostro silenzio con i nostri sguardi.

Re di cuori, che hai rubato i raggi del sole per farti una veste, vieni qui, qui tra la seta che le nostre mani toccano ogni volta che ci raccontiamo.

Re di cuori, vieni qui.

Mio Re di cuori, vieni qui.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria