– Agire, Pensare, Cambiare –

Perchè per sentirti grande non hai bisogno di farti grande davanti al più piccolo.

Per fare strada nella vita non hai bisogno di calpestarne un’altra diversa dalla tua.

Per essere rispettato non hai bisogno di mancare di rispetto.

Voler prevalere sugli altri non è forza ma debolezza; tu che calpesti chi non ha difesa alcuna, non sei forte.

Basta che guardi dentro te stesso, bullo, a tutto ciò che provi, quando fai finta di godere guardando il male che fai; non è reale il tuo piacere, perché dunque ti ostini a farlo?

Il non amarti non può condizionarti .

Il non perdonarti non può giustificarti.

Il tuo credere che questo sia il modo migliore per evadere dalla tua mente è fallimentare.

Credi di fare del male, ma non sai che, il male, mangia te stesso; ogni sberla, ogni calcio, ogni pugno dato è da te subito, nel fondo della tua anima.

Che colore hanno i tuoi occhi? Ti sei mai soffermato davanti ad essi? O forse è più facile non farlo?

Occhi che non trovano speranza, semplicemente perché l’hanno persa immersi nella loro rabbia.

C’è un nuovo tipo di rabbia, che riesce a mutare ed a trasformarsi in un qualcosa di più bello.

C’è quel tipo di rabbia che, al posto d’aggredire, sfocia in un pallone,non tirato in faccia ma verso una porta; sfocia in una penna, non usata come arma di guerra tra i banchi di scuola, ma come strumento di scrittura; sfocia in un dipinto, non rovinato o distrutto, ma creato.

Tu usi la rabbia sbagliata, quella che non porta a nulla, se non alla tua autodistruzione.

Ora dimmi, bullo, ne vale davvero la pena ?

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

7 replies