– Nodo al cuore –

Opera di Christian Schloe

Si passava la mano fra i capelli, ma l’unico nodo che aveva era nel suo cuore.

Non alla gola, al cuore.

Riusciva a parlare, a scrivere, a pensare, ad agire, ad abbracciare, ad afferrare, e quando si trattava d’amare il suo battito diventava irrequieto, forte, rimbombante in ogni crepuscolo del suo essere.

Creatura dall’aspetto semplice eppure complesso; occhi dall’aspetto ghiaccianti eppure caldi.

Ogni cosa di lei cantava, senza alcuna voce, cantava.

Su di uno scoglio attendendo nuove onde portatrici d’ossigeno, scalpitava l’intero suo pensiero.

Fino alla sera, momento in cui poteva riposare, cullata, da quella presenza tanto attesa, portata dal vento.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

1 reply