– Oggi, chissà –

Oggi è come camminare su acqua bagnata rimasta in questo pezzo d’asfalto, fatto apposta per me.

Oggi è come fiondarsi nel labirinto di quel sentimento intrinseco, fra le corde lente di un violino e quelle veloci di una chitarra.

Oggi siamo sempre io e te, io agitata e tu maestro di quiete, siamo sempre questo assordante meraviglioso duetto di strumenti.

Oggi la musica ha ritmi che cambiano in continuazione, essa viaggia per affarrare presenza e poi s’arresta per aspettarla.

Oggi è fulmine in mezzo all’azzurro, grandine che cade sul mare ed onde che si gettano sui costanti tremendi pensieri.

Pensieri fatti di quell’irruenza che ti cerca, che ti afferra, che ti preme fino a far un tutt’uno delle nostre teste, a volte dure, a volte leggere.

Oggi ogni muro cade per tutte quelle urla che cadono a terra, lo fanno crollare, lo riducono in minuscoli sassolini sui quali io scrivo lasciando una traccia indelebile di noi.

Oggi chissà se sarà diverso, chissà se si frenerà quest’incombente bisogno di vivere amando, toccando, ascoltando.

Sì, oggi chissà se sarà diverso.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria