– Tornare Neonata –

IMG. Dal Web

Vorrei tornare neonata anche solo per un momento.

Per ricordare il profumo ed il calore di un abbraccio e per essere stretta fino quasi a farmi mancare il respiro.

Per poter piangere senza dover sembrare sempre forte e per poter essere saziata da chi amo, senza il timore di portar peso.

Per riascoltare il rumore del carillon la sera ed addormentarmi senza sentire il silenzio.

Mi piacciono i rumori, quelli fuori e quelli dentro, mi fanno vivere, mi mettono tranquillità.

Vorrei per un attimo tornare nella mia culla, era piena di bambole, ed ancora non sapevo che quelle sbarre che vedevo sarebbero diventate più grandi.

Ero convinta che prima o poi sarei arrivata all’altezza giusta per scavalcare.

Ma la vita è una continua scalata.

Vorrei tornare per un po neonata, a quando non sapevo ancora parlare, spesso mi capita di farlo fin troppo, istintivamente.

Emettere solo suoni simili a gargarismi, far uscire il suono dalle labbra senza preoccuparmi di null’altro.

Vorrei ricordare a come vedevo il mondo credendo d’esserne al suo centro, tutto tanto grande ma infinitamente magico.

Sospiro.

Ascolto i passi dei grandi.

Ecco, ci sono, forse stanno arrivando in mio soccorso, hanno sentito il mio pianto, un capriccioso e melanconico pianto.

Amore è anche questo.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

3 replies

  1. ho scritto anche io a riguardo e mi sono trovato nella stessa posizione.

    questa poi è un’immagine cinematografica sorprendente

    “Ascolto i passi dei grandi.

    Ecco, ci sono, forse stanno arrivando in mio soccorso, hanno sentito il mio pianto, un capriccioso e melanconico pianto”

    Piace a 1 persona