– Pensieri Narcotizzati –

IMG. Dal Web

C’è sempre chi ti vuole salvare, anche quando non te ne rendi conto, anche quando quel buco nero sotto i tuoi piedi sembra avvicinarsi .

Eppure, non si scorgono ragioni, motivazioni, risposte.

S’indeboliscono persino i pensieri, narcotizzati.

Chi lo prende il comando del corpo? La mente non riesce più a gestirlo?

Ed il cuore? Possibile riesca solo a battere forte, uscendo quasi dal petto?

Rimane la vita stessa, a che gioco vuole giocare?

Un continuo e pressante essere sotto prova. Ma prova per cosa?

Non so rispondere a nemmeno una di queste domande, so solo una cosa, ovvero, non si può pretendere nulla da chi amiamo tanto meno da sé stessi.

Credere di poterci comandare è nocivo, in alcuni casi diventa letale.

Più si cerca di uscirne, più si affonda.

È nell’accettazione del proprio dolore, il viverlo, che si può sperare quanto meno di rimanerne solo lievemente percossi.

Non è facile, non lo è per nulla.

Quando si avrebbe solo bisogno di attenzione, di cura, di chi senza paura c’afferra le mani, no, non è facile.

Urlare il bisogno al vento e risentirlo sbattere in faccia come un boomerang.

No, non è facile.

Ma, c’è sempre qualcuno che ti vuole salvare.

E lo si può vedere, solo quando noi siamo i primi a voler salvarci.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

4 replies