– Amore sotto coperta –

IMG. Dal Web

Avvolta da un mantello, che fa da coperta a tutte quelle parti del corpo che rischiano l’ ipotermia, guarda fisso un solo albero di un intero bosco.

I sensi non hanno più potere, l’udito, il tatto, la vista, il gusto, di ogni cosa non si riesce a percepire.

Imbalsamata, ha fermato il tempo.

Oggi le lancette si sono mosse solo per dieci minuti.

L’unico modo per sopravvivere è non lasciare che il mondo giri tutt’intorno; andrebbe avanti, lui, senza lei.

Non è una statua, le statue non emettono gemiti, non lacrimano, non hanno battito cardiaco.

Non è una farfalla, le farfalle volano libere contro il sole, non si fermano mai, non pesano, non pungono per difendersi.

È semplicemente una donna; preda di un amore necessario come l’aria che respira.

Preda di un amore che ama, come una bambina ama l’odore di casa.

Casa, ecco perché immobile sembra scavare con gli occhi quel tronco, cerca la sua casa, quel tetto formato da quelle due braccia.

È tutto fermo, persino il vento, persino il rumore del cuore.

Niente è in volo, tutto è coperto.

E da lì sotto, lì, da quel posto sicuro, non si schioda.

Una coperta che avvolge, protegge, e che mantiene vicino quel respiro che altrimenti si perderebbe, ora dopo ora.

Un amore sotto coperta.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria