– L’opera –

Scatto di ElyGioia Copyright

Come in un labirinto fatto di rocce, salgo e scendo da ripidi scalini per arrivare a te.

Nel teatro che racconta la nostra storia, difesa e travolta allo stesso tempo, da muri impenetrabili.

Vestiti della nostra epoca, del nostro tempo, del mio, vivente del tuo.

Un’opera scritta da mani tremanti, in tutti i quei momenti dove esistono solo i mimi del cuore.

Parola, voce, essenza.

Desidero un foglio di carta per poter scrivere ancora, e vivere.

Voglio vivere di questa libera prigionia dell’amore, voglio sentirmi parte di una storia nella quale io sommato te è uguale a noi.

Nessun principe, tu sei Re.

Nessun finale, io vivo per l’infinito.

E se proprio vuoi scrivere un finale, fallo a metà del nostro libro, affinché io possa raggiungerti anche solo con le mie parole; così non ne porrò mai fine.

Il sole scotta eppure mi copro.

E mi puoi dire di non lasciarmi andare, ma io, dove vuoi che vada senza di te?.

Mi lascio solo fermare il respiro per poterne dare ancora a te per ogni volta che risuonerai e canterai per me.

Questo lascio andare, solo il bagnato che chiede di te.

“Lettera ad un amore”

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria