– Immagine –

Alcune immagini è meglio levarsele dalla mente, distruggono persino il cielo da quanto sono dolorose. Si rischierebbe di voler strappare le mani a chi in fondo non fa nulla di segreto, nulla di anormale. Si rischierebbe di vedere ad un tratto solo il buio, quello che si guarda quando si chiudono gli occhi, stringendoli forte, fino a vedere minuscoli puntini sullo sfondo. Cos’è questa rabbia che a volte vuole uscire così, in questo modo carnale, dal mio ventre? Tutto solo per un’immagine che si è disegnata la mia mente. Dovrò cambiare tela, pennelli, tutto. Perché ci voglio essere io in quella foto che fa male al cuore, io. Sono un’eterna egoista, lo dico sempre anche se non mi crede nessuno. Io insisto, difendo la mia causa, ma niente. Rimango qui, a cercare di buttare dell’inchiostro per non voler vedere altro. Voglio solo sentire. Questo posso farlo, o meglio, potrei.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

8 replies

  1. Comprensibile.
    O torni a essere protagonista di quella foto oppure lo diventi di un’altra.

    "Mi piace"

    • Per tornare ad esserlo bisognerebbe esserci stata almeno una volta. L’idea di pensare ad un’altra immagine è una soluzione, non sempre ci si riesce.
      Buona giornata

      "Mi piace"

        • Lo scritto indica una “rabbia mista a dolore” della protagonista nel momento in cui immagina una realtà che a lei a tratti duole. Non di mancanza nel guardare una foto scattata nel passato.

          "Mi piace"