– Partire –

IMG. Dal Web

Partire, sì, ma dove? E con quale bagaglio?. Io credo sia indispensabile una sola cosa, che sia breve o meno breve, in un viaggio, bisogna portare con sé il bagaglio delle emozioni, dei sentimenti, quelli autentici. Per arricchirli. Per continuare a custodirli. Per non abbandonarli mai. Per farli continuare a crescere nel giardino del proprio cuore, esattamente come fossero una pianta. Io, non riuscirei a guardare nuove cose, lasciando a casa chiuso in un cassetto il mio amore. Non mi gusterei nulla. Sarà il mio essere protettiva, apprensiva, non lo so, ma è così. E penso, come se riuscissi a fare altro poi, a quegli attimi in cui dovrò rimanerne senza, perché sarà l’amore stesso a partire. Non io. E chissà come sarà. Chissà se al suo ritorno mi porterà qualcosa, solo per me, solo per noi. Nulla di materiale, una semplice valigia ricca di presenza, di parole ed ascolto. Una valigia solo per me, solo per noi. Mi rendo conto d’essere diventata ripetitiva, e forse lo sarò sempre di più. Ma, pure questo, fa parte di quell’amore che vuole essere vissuto, al cento per cento. Intanto, porto con me un sospiro. Magari potrà essere di esempio. Magari sarà lo stesso che m’accompagnerà, in questo settembre.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

12 replies