– Disordine –

Ho messo a testa in giù la mia casa, ho voluto il disordine, così da non aver tempo di pensare ai prossimi giorni. Il caos regna ed io non ho, e ne avrò, alcuna premura nel vivere nell’ordine. Impegnerò il mio tempo all’inutilità della routine quotidiana, avrò per certo qualcosa da sistemare, oltre al mio cuore. Lo so già, fossilizzerò i miei pensieri su ciò che mi mancherà e su ciò che vorrei, per essere ancora felice. Annullerò gli spazi vuoti, che saranno interminabili, colmandoli di ricordi. Voci, scritte, immagini. Alzerò ogni sera gli occhi verso il cielo, con la speranza di riuscire a vederti lì, tra il bagliore della luna e la seconda stella tra te e il cielo. Lì, con gli occhi miei inconsolabili, ascolterò le giornate passate per non scivolare via trasportata dal turbine della mancanza. Lì, attenderò noi.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

5 replies