– Ciao Zia –

Ne ho fatto di te, di noi, uno screenshot al giorno. Oggi in particolar modo ho osservato il tuo buongiorno che mai mi facevi mancare. Davanti a tutti indosso ciò che tu fino agli ultimi istanti hai indossato, quella fastidiosa maschera attraverso il quale era ed è difficile scorgerne il vero languore degli occhi. I tuoi cuori, si, credo tu ne abbia avuti più di uno, vivono ora nel corpo di chi ti ha amata e che continua a farlo. A te sarà dedicata quella poesia che fruga l’anima e che ne fa fuoriuscire solo girasoli. I girasoli, i nostri fiori preferiti. Il cioccolato extra fondente, il nostro cioccolato preferito. Il the al limone, il nostro the preferito. Il viola, il nostro colore preferito. Lo scherzare, il nostro modo migliore per non pensare a tutto ciò che di negativo può circondarci. Si può essere così simili? Lo abbiamo scoperto, tardi, ma ne siamo riuscite a scoprirlo. Ed ora, io, che sono destinata a vivere l’amore solo dentro, con la distanza che sta tra un sogno ed una realtà, chiedo aiuto a te. Ricordo te. E mentre faccio questo, ti regalo un girasole con la promessa che non chiuderò i miei occhi per non soffrire ma che starò vicino alla persona che molto probabilmente amavi più della tua stessa vita, tua sorella. E chiedo scusa anche a te se forse, in questo ultimo periodo non ne sono stata capace. Ciao zia.

Lettera a mia zia.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

8 replies