– Questa notte –

Ore 4:20 del mattino, da un’ora oramai chiedo alla luna di rapirmi per farmi stare un po lassù, con lei, per riuscire a vedere le cose da un’altra prospettiva, una migliore, più leggera, positiva. Non sembra darmi ascolto, la luna. Se ne sta lì, imbambolata, quasi a prendermi in giro, quasi indispettita dal mio sguardo. Sarà assillante forse ? Ma le cose belle io le desidero, le ricerco, le bramo, le guardo, fino a che non riesco a toccarle. Questa notte non riesco a toccare niente, posso solo volere sognare, sigillando i miei occhi che sembrano voler rimanere spalancati nel vuoto. Non riesco a toccare nemmeno i pensieri, se ne scappano non appena cerco di afferrarne uno, per poterlo comprendere. Ne rimango stordita. Forse mi basterà far cadere una lacrima, la luna la noterà, sentirà il suo rimbombo e si volgerà a me. O forse no, tanto vale provarci.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

3 replies

  1. O quantomeno lasciarsi andare quando il tuo corpo inizi a sentirlo leggerissimo….Allora riuscirai a vedere ciò che non hai mai visto prima…oltre alla luna…ovviamente…

    "Mi piace"

  2. spesso ho anch’io notti insonni, sebbene non abbia particolari problemi, è proprio insonnia la mia.
    Sempre delicate e profonde le note di sensibilità che accompagnano i tuoi post.

    "Mi piace"