– Sconfitta –

Mi farò cadere addosso la cascata dell’ascolto. È il tempo di non parlare. Le parole hanno timore di essere espresse. Diventano morse, davanti ad una evidente sconfitta. Un gioco nel quale le rivali non si conoscono e possono solo usare la propria tattica per vincere il tempo dell’amore. Per questo vengo sconfitta. Io tattiche non ne uso. Non sono capace ad attirare l’amore ma forse sono capace di amare. Ora, che i dadi sono stati tirati, non sono io la scelta. Questa sera é venuto fuori “salta un turno”. Prenderò la scatola di questo gioco e la userò come cuscino. D’altronde è l’unico modo per sentirmi ancora parte vivente di questa partita. Zitta, immobile, al mio posto, ultimo pugno al cuore e poi in fondo, a destra. Ad occhi aperti guarderò i sassi del mare, , questa sera, i sassi.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

4 replies