– Sogno infranto –

Ti hanno portato via un sogno, così piccola, ti è difficile realizzare. Lo si nota dal tuo sguardo perso, quel tipo di sguardo che ancora aspetta una risposta. Risposta che però è già arrivata e che ora riposa fisicamente distante da te. Ti ho vista a due giorni di vita, la tua mamma non aveva nemmeno il coraggio di toccarti tanto le sembravi fragile. Ed ora, ti ritrovi a dover diventare una piccola donna, in un solo giorno. Ti ritrovi a dover consolare quella stessa mamma che ha lottato fino all’ultimo per poterti dare la presenza di un padre. La malattia ha spezzato il dono più prezioso che un essere umano possa avere, il calore di una madre ed un padre. Non ci sono domande da fare al destino, spesso si prende gioco di noi. A volte decide da quale cuore andare e sceglie il più forte. Tu sei forte piccolina. Il tuo papà sarà sempre orgoglioso di te, la tua mamma ci sarà nei tuoi prossimi compleanni e so che soffierai le candeline e che una ad una desidererai di vederlo ancora per una volta per poterlo abbracciare. Lo sai che lui ti abbraccia sempre? Sai che le cose più belle e più speciali non si vedono ma si sentono solo nel cuore? Ed il tuo papà rientra tra queste. Lui c’è. Puoi non stringere la sua mano eppure lo sentirai bussare da dentro te stessa. Perché sai, questo è il vero amore. L’amore, in qualsiasi posto tu ti troverai, pure ad una distanza di anni luce da chi ami e da chi ti ama, lo sentirai battere ancora più forte di prima, ne percepirai il suo odore proprio come fosse lì, naso contro naso. E l’amore è l’unica cosa nella vita che nemmeno la morte è in grado di far morire.

“Dedicato alla più dolce amica di mia figlia”

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

4 replies