– Prigionieri del tempo –

Prigionieri del tempo, quello che non vuol scorrere, quello che ci passa davanti come un fulmine, quello che parla, quello che sta in silenzio, quello che ci cambia, quello che ci ricorda chi eravamo, quello passato, presente e futuro, quello bugiardo, quello leale. Prigionieri di ogni tipo di tempo.

Esso ci lega alle caviglie, incatenandole l’una all’altra, i nostri limiti, le nostre idee, il nostro mancato coraggio. Ed i nostri passi diventano sempre più pesanti giorno dopo giorno, l’affanno di un età che cresce e di un corpo che prende il suo cammino, separato dall’anima e dalla mente, queste ultime viaggiano su un’altra frequenza.

Questo dannato tempo, ricco di emozioni che a volte ci colorano, altre ci divorano, sembrano così affamate di cuori. La nostra vita gli appartiene, alle persone che amiamo diamo il nostro cuore, a noi rimane la mente, non è da sottovalutare. Infatti è con quest’ultima che noi riusciamo a fare l’unica cosa che il tempo non sarà mai in grado di rubarci, sognare.

Sognare, una vita diversa, una casa sopra la cima di una montagna, irraggiungibile da tutti, il cielo che non smette mai di piangere, l’odore delle sue lacrime al passaggio del bosco, il loro suono che sbatte sulle foglie. Soli, scegliendo noi con chi voler condividere ogni cosa, lasciando al tempo il suo indifferente scorrere.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

10 replies