– io –

Ho guardato un film ed ho pianto, non del solito pianto. Ho visto un uomo ed una donna voler vincere insieme contro un mucchio di gente. Li ho visti distruggersi d’amore e rinascere in un unico corpo. Ho sentito due voci accavallate urlarsi contro i propri bisogni e quel dannato egoismo che suonava nella distanza dei loro occhi. Ho avvertito vertigini date dalla rabbia spaccarsi nello stomaco, rubandone ogni parte rimasta ancora calma. Ho assimilato emozioni forti, come se già non ne avessi di mio. Corde di una chitarra che hanno iniziato a sbattere sui tasti del mio pianoforte, formando un ritornello d’assenza che ora vorrei solo guardare da lontano. Un uomo ed una donna che, abbracciati, prendono a calci il loro destino pronunciando il loro si in un’altra canzone d’amore. Ho visto il loro pianto unirsi al mio, caratteri opposti modellarsi costruendo una miscela unica, rara, irraggiungibile al resto del mondo. Ad un certo punto il respiro mi è venuto meno ed ho stoppato tutto. Il finale volevo sceglierlo io, strappare io, le mie di ferite ed accarezzare io la musica. Volevo viverlo io.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

4 replies