– Come una sposa –

Come una sposa si abbandona sotto la pioggia, per bagnarsi e sentirsi aderire quell’abito troppo ampio, io mi abbandono sotto questo fastidioso sole, per asciugarmi e sentirmi restringere questa carnosa pelle troppo vivace.

Strappo ogni fiore, vorrei aggiungerli ad un velo che dovrei avere ma che proprio non ho. Per ora li getto in balia delle onde, troppo forti, anche loro, impetuose, come quest’anima mia fuoriuscita dal suo troppo piccolo torace.

Sbatto ali che non ho, lo faccio con il pensiero, bagnate non farebbero comunque un gran volo. Devo essiccare qualcosa di me, devo proprio? Devo dividere me stessa, una parte alla volta mi sarà più facile migliorarla.

Come una sposa stringe il suo anello per paura di perderlo, io stringo il mio cuscino per sfogare ogni parola non detta.

“Una (d)onna”

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

7 replies