– La distanza di un bacio –

Ci sono labbra che parlano, altre che ascoltano, altre ancora che sono alla continua ricerca della loro altra metà. Queste ultime sono le più rare, sono quelle che non riescono a chiudersi mai, come fossero sempre in mancanza d’ossigeno. Esse si placano solo nel momento in cui non sono più sole. Lì, in quel momento possono essere prese pure a morsi, non sentendo il minimo dolore. Esse non baciano, strappano e bruciano, lasciando sempre un livido. Esse non chiaccherano, vivono senza sosta ogni loro emozione. Scalciano sui muri che incontrano, non mettono riparazione dal freddo, piuttosto si spaccano, perché è proprio così che di solito riescono ad emanare il loro sapore. Queste labbra sono quelle che vedono la distanza di un bacio e subito dopo la rompono, mantenerla sarebbe per loro una morte annunciata.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

3 replies