– Con le mani legate –

Con le mani legate si chiudono i pensieri, i sogni no, quelli rimangono e pungono in questa realtà che sa di prigione. Violenze che pulsano tra parole non dette e presenze non vissute. Battiti che vanno a rallentatore, proprio come la vita quando ti si ritorce contro, ed infila la sua lama lentamente fino a che il taglio diventa inguaribile.

Con le mani legate si chiude la bocca, i respiri no, quelli sono necessari e spingono in quest’aria che sa di cemento. Sberle che volano tra gesti solo astratti ed assenze presenti. Battiti che accelerano, proprio come quei passi lungo la discesa della solitudine, e vanno giù, sempre più giù, fino ad inzupparsi delle loro stesse lacrime.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

4 replies

  1. oltre lame di solitudine ci sono anche finestre di speranze, mani che donano carezze, cuori che ascoltano, vite che s’incontrano…
    Buona Festività 😉

    "Mi piace"

  2. Mani legate… impossibilità – o non volontà – di azione… un’immobilità fisica che irrimediabilmente porta a lungo andare all’immobilità dell’anima

    "Mi piace"