– Abbracciami (Hug me) – #elygioia

Quando si fa sera e l’atmosfera si fa sola e la voce del mio cuore cola, abbracciami. Ripeti su me quella serie di abbracci fatti di sale togliendo le mie lacrime amare, nate da scontri di ruoli già stabiliti, di parole riempiti.

Quando i secondi mi battono al petto, stesa sul mio letto, con le mani che mi rotolano sul volto, tracciando zigomi vissuti dai tuoi occhi, abbracciami. Indigesti vuoti, spaiati maremoti dell’anima.

Abbracciami in ogni stanco momento del giorno, girami intorno, spaccami ogni contorno, levigami con il tuo ritorno.

Abbracciami e consuma ogni mio fermo movimento, a passo lento, sapendo di essere il mio più dolce e forte tormento.

Abbracciami, perché così io respiro, stando pure a digiuno di parole, appagando l’ingombrante sete delle nostre gole.

@ElyGioia

When it is evening and the atmosphere becomes alone and the voice of my heart runs, hug me. Repeat on me that series of hugs made of salt, removing my bitter tears, born of clashes of already established roles, of filled words.

When the seconds beat me in the chest, lying on my bed, with my hands rolling over my face, tracing cheekbones lived by your eyes, hug me. Indigestible voids, odd tidal waves of the soul.

Embrace me in every tired moment of the day, go around me, smash me every side, smooth me with your return.

Embrace me and consume all my still movement, at a slow pace, knowing that I am my sweetest and strongest torment.

Embrace me, because in this way I breathe, being also fasting of words, satisfying the cumbersome thirst of our throats.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

6 replies

  1. Abbracciami in ogni stanco momento del giorno, girami intorno, spaccami ogni contorno, levigami con il tuo ritorno.

    La vita che scorre come acqua di fiume e forse come lacrima di luna.

    Piace a 1 persona