– Dev’essere importante (MUST BE IMPORTANT) – #elygioia

Spesso si commette l’errore di darlo per scontato, l’amore. L’amore non è altro che un cuore al centro del suo mondo. Esso è circondato da una moltitudine di cose, di circostanze, di abitudini, di paesaggi, di confini, di limiti, di dirupi, di orizzonti. Ogni difficoltà, ogni ferita, ogni sottovalutazione, ogni abbandono, ogni incomprensione, formano attorno ad esso delle piccole puntine, piccoli aghi che se ne stanno lì a ricordare che sapore hanno le lacrime. Il fatto è che va coltivato, se solo fosse così, ogni goccia di presenza andrebbe a mescolarsi con quella dell’amarezza, formando così un oceano più profondamente dolce. Che poi, le lacrime girano e rigirano rischiando di inquinare ciò che si è costruito con il tempo, con la voglia di esserci e di condividere. Sì, non c’è amore dove manca la condivisione. Si tratta di volerlo ricevre tenendo aperta la porta del proprio cuore, facendo uscire anche un bel pezzo della nostra anima. L’amore bisogna volerlo conoscere, deponendo ogni arma, spogli da ogni paura, per poterlo poi vivere. Esso può fluttuare solo se non soffocato, poiché la mancanza di ossigeno lo restringe fino a ridurlo solo un disegno della propria mente. Il problema è che l’amore non ha limiti e sa essere incondizionato, ciò non vuol dire che non soffra quando viene adagiato tra le cose che non si portano con sé nella propria valigia quando ci si allontana da casa. Il problema è che il fatto che sia forte non impedisce ad esso di ammutolirsi quando il suo cielo diventa del colore della delusione. Il problema è che nonostante sia puro e sincero può contaminarsi di altre emozioni che non lo appartengono. L’amore non si può tentare, non si può considerare come un momento di benessere. L’amore non è un momento. In esso ci sono racchiuse troppe cose, bisogna dimostrare quanto e come le si vogliano, tutte, nessuna esclusa. Quando c’è questa volontà, solo allora, può superare distanze, circostanze, guerre e tutto ciò che contiene questo mondo. L’amore va accompagnato, non importa se in braccio, se per mano o con piedi su piedi, l’importante è che possa non sentirsi solo. L’ideale sarebbe trasformarsi in soffici culle fatte di nuvole, per farlo riposare sempre tra la freschezza di un sorriso ed una carezza di passione. E se si pensa che non bisogna lottare per non perderlo, si commette un grave errore. Davvero, un grave errore. Esso non si può lasciare scorrere o lasciare volare in balia del vento o delle onde, bisogna tenercisi aggrappati anche con le unghie. Questo vuol dire che bisogna conquistarlo, ogni giorno, va potato e mai estirpato. Ha bisogno di sole due cose, l’amore, la prima è quella di poter donarsi, la seconda, quella di essere davvero importante. Quando lo è, per chi lo riceve e per chi lo applica, non manca nulla, nulla.

@ElyGioia

Often the error is made to take it for granted, love. Love is nothing but a heart at the center of his world. It is surrounded by a multitude of things, circumstances, habits, landscapes, borders, limits, cliffs, horizons. Every difficulty, every wound, every underestimation, every abandonment, every misunderstanding, form around it little pins, little needles that stand there remembering how the tears taste. The fact is that it must be cultivated, if only it were so, every drop of presence would mix with that of bitterness, thus forming a more deeply sweet ocean. What then, the tears turn and turn, risking to pollute what has been built over time, with the desire to be there and to share. Yes, there is no love where sharing is lacking. It is a question of wanting to receive it by keeping the door of one’s heart open, also bringing out a beautiful piece of our soul. Love must want to know it, deposing every weapon, stripped of all fear, in order to be able to live it. It can fluctuate only if it is not suffocated, since the lack of oxygen narrows it down to reduce it only a drawing of one’s mind. The problem is that love has no limits and knows how to be unconditional, this does not mean that it does not suffer when it is laid down among the things that you do not carry with you in your suitcase when you move away from home. The problem is that the fact that it is strong does not prevent it from falling silent when its sky becomes the color of disappointment. The problem is that despite being pure and sincere it can be contaminated by other emotions that do not belong to him. Love cannot be attempted, it cannot be considered as a moment of well-being. Love is not a moment. Too many things are contained in it, we must show how much and how much we want them, all, without exception. When there is this will, only then, can it overcome distances, circumstances, wars and all that this world contains. Love must be accompanied, no matter if in your arms, whether by hand or with feet on feet, the important thing is that you may not feel alone. The ideal would be to turn into soft cradles made of clouds, to make it rest always between the freshness of a smile and a caress of passion. And if you think that you don’t have to fight to not lose it, you make a serious mistake. Really, a serious mistake. It cannot be allowed to flow or let fly at the mercy of the wind or the waves, it is necessary to hold on even with the nails. This means that we must conquer it, every day, it must be pruned and never eradicated. He needs only two things, love, the first is that of being able to give oneself, the second, that of being really important. When it is, for those who receive it and for those who apply it, nothing is missing, nothing.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria

4 replies

  1. Esso è circondato da una moltitudine di cose, di circostanze, di abitudini, di paesaggi, di confini, di limiti, di dirupi, di orizzonti. Ogni difficoltà, ogni ferita, ogni sottovalutazione, ogni abbandono, ogni incomprensione, formano attorno ad esso delle piccole puntine, piccoli aghi che se ne stanno lì a ricordare che sapore hanno le lacrime.

    Densisimmo ciò che scrivi sopra, poi la realtà e i nostri limiti ci fermano.

    Acutamente arricchisci l’amore di tante cose, eppure spesso siamo lì come estranei e la parola tarda, tarda molto, tarda oltre.

    Piace a 1 persona