– Dolore –

Ho conosciuto una voce che è stata capace, in un solo secondo, di spazzare via ogni particella di ossigeno rimasta nella mia bocca. In un momento in cui le parole diventano inutili, ed ogni sensibilità viene calpestata, si può solo aspettare che il dolore passi, solamente che passi. Da solo, perché è così che ogni cosa brutta fa i bagagli per poi partire per un lungo viaggio, lontano, il più lontano possibile. Il fatto è che a volte ci si aspetta che arrivi il treno dei sentimenti, quelli che valgono davvero, quelli importanti, quelli non contaminati da niente, e se la porti via senza lasciarne traccia. Invece, i sentimenti, quelli rimangono spesso a piedi, costretti a ferirsi sopra un terreno fatto di spine, per poter continuare a sentire almeno il profumo delle sue rose. Si lacerano. Si confondono. Si devastano. Si frantumano. Eppure, zitti, continuano il loro passo con la maledetta speranza che qualcuno, quel qualcuno, si accorga di ciò che provano, per essere aiutati e non più lasciati da soli. Intanto, dalla pelle trasuda il dolore di chi, nella sua solitudine, ama.

@ElyGioia #pensieriscrittielygioia

Categorie:Senza categoria

3 replies