– DI ME E DI TE (ABAUT ME AND YOU) –

Ho raccolto tutto il sale del mare per proteggerci dal ghiaccio che puntualmente cade dai miei occhi quando poso i miei fogli e torno nella realtà. Sì, perché, quando scrivo faccio vivere noi, faccio fare a noi viaggi interminabili, siamo tutto ed andiamo ovunque, qui. Poi l’inchiostro vuol riposare e con lui mi assopisco pure io. D’altronde siamo nati per gustare l’aria del cielo e non il rumore della terra. E quando scrivo continuiamo a farlo, nonostante occupiamo due cieli diversi. Come due nuvole che allungano le loro braccia per non perdersi mai, per non lasciare spazio mai agli sbalzi del tempo. E così, mentre noi viviamo io rivivo ogni volta una me più grande e più piccola allo stesso modo. Per questo non vorrei smettere mai di scrivere, per far sì che l’interruttore della nostra stanza segreta non si spenga mai fino al nostro ritorno. E così, tra una vocale ed un emozione, divento logorroica di me e di te.

@ElyGioia #pensieriscrittielygioia

I gathered all the salt from the sea to protect us from the ice that regularly falls from my eyes when I lay my sheets and go back to reality. Yes, because when I write I make us live, I make us travel endlessly, we are everything and we go everywhere, here. Then the ink wants to rest and I too doze off with him. On the other hand we are born to taste the air of the sky and not the noise of the earth. And when I write, we continue to do so, despite occupying two different skies. Like two clouds that stretch their arms to never get lost, to never leave space to the sudden changes of time. And so, while we live, I relive each time a bigger and smaller me in the same way. This is why I would never stop writing, so that the switch in our secret room never goes off until we return. And so, between a vowel and an emotion, I become talkative about me and you.

@ElyGioia

Categorie:Senza categoria