emozioni

– NOI –

Riverberi di riflessi,accostati lungo le vie, dipintedi noi.Il rossore delle mie gote,intrappolato su fiori e pareti,canta il nostro passaggio.Solo il cielo ne è rimastoinerme, caliginoso,prorompente sui tuoi occhichinati anch’essi, come le tue mani,su me.Le anime nostre, volate,sulle luci di questa città,son rimaste nel suo cuore.Persino le pietre,ci guardavano, bagnatedalle nostre […]

– ECCOMI –

Eccomi, violentemente inerme,innocua, poso qui.A bocca arsa, ti chiamo.T’immagino, volto di marmo.Quest’assordante spazio vuotovuol sapere di te,del tuo penetrarmi l’anima.Dettagli sterili, tutto il resto.I miei occhi non vedon l’oradel calar della sera,che s’imbevono del tuo colornocciola, tremano.Tutto s’adopera, qui,nel prepararsi perfettoal tuo imponente ritorno.Che poi tutto si scombineràe si chineràdinanzi […]

– CERCHIAMO DI VIVERE ( we try to live ) –

( Si consiglia l’ascolto durante la lettura ) Dietro uno sguardo vi abitano segni di vite diverse, talvolta incastrate l’una all’altra. Eppur sembra ve ne sia una sola. Forse non siamo immuni alla cecità di questo mondo. Non vediamo altre strade poiché troppo concentrati sulla reale concezione del vivere. È […]

– Così, sbagliava – ( So, she was wrong) –

( Si consiglia l’ascolto durante la lettura ) Ciò che le lacerava dentro erano tutte le urla che non riusciva a rigurgitare al mondo. L’amore era la sua unica ancora di salvezza, quand’essa barcollava sembrava l’arrivo dell’apocalisse. L’unico modo per togliere tutto quel male dai suoi occhi era la presenza […]

– LA MIA STAGIONE ( MY SEASON ) –

Sei la stagione sulla quale il mio capo si china e riesce a trovar riposo. Incastrata tra l’otre della distanza e quello della speranza, vivo. Queste diagonali emozioni s’infrangono col giudizio dei miei occhi, si dipingono di neutro. Ed il tuo amore sgorga, tra le mie vesti, assorbe purezza. S’infatuano […]

– COLORI ( THE COLORS ) –

E perché non immaginarli, i colori?. A furia di vedere troppo, gli occhi s’imprighiscono e portano tutto nella memoria del quotidiano. A noi serve più sorpresa, più immaginazione, più inventiva, più creatività, a noi serve di più sognare che osservare. Necessitiamo del fascino del neutro per avere tra le mani […]